Category Archives: Mobilitazione

Roma. Manifestazione 28 aprile 2016

AREZZO 5 GIUGNO 2015

 

SIENA 5 GIUGNO 2015

24 NOVEMBRE 2012LA SCUOLA SCIOPERA!

15 giugnoManifestazione Nazionale

Clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Scarica le slide dei tagli

Scarica SCUOLA D’OGGI il giornale della UIL Scuola dedicato alla manovra

Sopprimere le norme che penalizzano doppiamente i lavoratori della scuola – questa la richiesta ribadita dal segretario organizzativo della Uil Scuola, Pino Turi, nel corso del suo intervento alla manifestazione dei sindacati scuola a Roma, richiamando le proposte della Uil in sede di audizione al Senato.

Al blocco della contrattazione prevista per il lavoro pubblico  –  si legge nell’emendamento Uil alla manovra – si aggiunge il blocco degli scatti di anzianità previsti da contratti già certificati e si producono pesanti effetti sulle pensioni. Questa condizione di sperequazione è inaccettabile.

L’articolo va semplicemente soppresso – ha detto Pino Turi – e vanno evitati ‘pasticci legislativi’ prodotti dai ‘sacerdoti della norma’ nel chiuso dei loro uffici. La responsabilità delle scelte è della politica.

Sono misure che producono effetti ben oltre il triennio  – ha fatto notare Pino Turi – e questo emerge chiaramente dalla nota tecnica allegata al decreto, che testualmente riporta: “Si determinerebbero nell’arco di 37 anni, a decorrere dall’anno 2011, economie di spesa conseguenti allo slittamento dei tre anni”.  Le economie stimate sull’intero arco temporale risulterebbero pari a 18.720 milioni di euro fino al triennio 2048-2050.

In Germania – ha sottolineato Pino Turi – con una manovra quadriennale da 80 miliardi, nessun taglio per la scuola ma, al contrario, investimenti per 12 miliardi.

Angela Merkel presentando i dettagli della manovra ha definito istruzione e ricerca come  “pilastri per la futura sostenibilità della nostra società”. “Dando i soldi all’istruzione – ha aggiunto – si aiuta questo paese”.

La manovra triennale del governo italiano – ha ribadito il segretario organizzativo della Uil Scuola  – impone al personale della scuola un triplo balzello :

  • blocco del contratto,
  • blocco degli aumenti per anzianità,
  • riduzione permanente della retribuzione con conseguenze sul trattamento pensionistico.

Per questo oggi la scuola protesta, per questo l’articolo va soppresso.

Manovra: è mobilitazione dei lavoratori della scuola

Il 15 giugno iniziativa nazionale a Roma

Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal, Gilda Unams ritengono iniqua la manovra finanziaria nei confronti dei lavoratori della scuola, penalizzati da un doppio intervento: blocco del rinnovo del contratto e blocco degli incrementi retributivi previsti già dal contratto vigente con effetti pesantissimi sulle retribuzioni, sulle pensioni, sulle liquidazioni.

Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal, Gilda Unams ritengono indispensabile che il testo della manovra correttiva dei conti pubblici venga modificata, per la parte che attiene alla scuola, in sede di conversione parlamentare.

Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal  indicono una manifestazione nazionale, il 15 giugno a Roma, al Teatro Quirino.


MANOVRA. Per il personale della scuolala manovra e’ particolarmente iniqua.Forte iniziativa di mobilitazionedella UIL Scuola

La scheda di lettura del testo della manovra relativa al
contenimento delle spese in materia di impiego pubblico
e agli interventi in materia previdenziale


Scarica la locandina in formato A4 ed affiggila nella Tua scuola

Partecipa e fai partecipare alle Nostre iniziative

Leggi la notizia sul sito nazionale della UIL SCUOLA

La voce della scuola “si sente”

La voce della scuola “si sente
26 marzo
Iniziativa nazionale Uil Scuola
a sostegno del lavoro nelle scuole per mantenere al lavoro i circa 28 mila precari che rischiano di non avere più un incarico

Di Menna: Bisogna passare
dai ‘numeri’ alle ‘persone’

Il prossimo 26 marzo in tutti i capoluoghi di Regione, delegazioni della Uil scuola porteranno ai Presidenti di regione, Assessori regionali, Prefetti, rappresentanti delle istituzioni, il prospetto complessivo di quanti, nelle scuole della regione, rischiano di non avere più un lavoro nel prossimo anno scolastico.
Leggi il comunicato >>>

COORDINIAMOCI PER LA SCUOLA PUBBLICA. Giovedì 23 Ottobre. Fiaccolata

Giovedì 23 Ottobre alle ore 20,45 partirà una fiaccolata per la difesa della scuola pubblica a sostegno delle tesi contrarie alla riforma della Scuola Pubblica così come è stata proposta dal Ministero.

Partecipa a fai partecipare alla iniziativa Scarica il volantino.

Sostieni le ragioni dello sciopero generale unitario per la scuola di tutti. Aiutaci a divulgarle ed a farle conoscere. Scarica e stampa e diffondi: