SCATTI DI ANZIANITA’

Pagati nello stipendio di maggio. 
Gli arretrati ad aprile

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (dipartimento sistemi informativi) attraverso il messaggio n. 051/2013 del 5 aprile 2013, ha fornito disposizioni in merito al pagamento degli scatti di anzianità (2011).

I lavoratori che hanno maturato tale diritto vedranno l’adeguamento del proprio stipendio  nel mese di maggio.

Gli arretrati saranno liquidati entro il mese di aprile attraverso una emissione speciale.

Per il secondo anno, grazie ad una azione sindacale utile e concreta di Uil, Cisl, Snals e Gilda, va a conclusione il riconoscimento dell’anzianità con il pagamento degli aumenti e dei relativi arretrati.

Con l’insediamento del nuovo Governo assumeremo subito specifica iniziativa per avere, come previsto dal decreto, il riconoscimento anche del terzo anno.

 

•          La comunicazione del ministero delle Finanze:

Data Roma, 05 aprile – Messaggio 051/2013

Oggetto: Applicazione del CCNL del 13/03/2013 Comparto Scuola, per il reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all’art. 8, comma 14, del decreto legge n. 78/2010, convertito in legge n. 122/2010, e dell’art. 4, comma 83, della legge n. 183/2011.

 

Come noto, il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del comparto Scuola, firmato il 13/03/2013, consente il recupero dell’utilità dell’anno 2011, ai fini della maturazione delle posizioni stipendiali di cui all’art. 2 del CCNL 4/8/2011, con la conseguente attribuzione al personale dei relativi incrementi economici.

Si comunica che l’applicazione del suddetto CCNL verrà effettuata sulla rata di maggio 2013, con liquidazione di eventuali arretrati in occasione dell’emissione urgente del 17 aprile p.v.

Le attività di elaborazione del CCNL sono programmate per venerdì 12 aprile 2013, subito dopo la chiusura delle linee.

Pertanto, si invitano le Ragionerie Territoriali dello Stato a provvedere alla chiusura dei lotti in attesa di convalida, entro le ore 14.00 di venerdì 12 aprile p.v.

Eventuali lotti non convalidati verranno annullati, mediante un intervento operato da centro.

                                                                                  IL DIRIGENTE – Roberta LOTTI