Category Archives: Pensioni

CESSAZIONE DAL SERVIZIO 2013

Il ministero emana la circolare sulle pensioni

Domande per le pensioni. Prorogata la scadenza al 5 febbraio

I dirigenti scolastici entro il 28 febbraio

Presso le nostre sedi le informazioni, la situazione previdenziale personalizzata, il supporto per le domande on line con gli esperti Ital e Uil Scuola

PENSIONI. LA UIL SCUOLA FA RICORSO

La Uil scuola si fa promotrice di ricorsi al Tar Lazio

Il ricorso è per gli iscritti ed è totalmente gratuito.
Per informazioni 331.8778174

Il ricorso è finalizzato a sancire il diritto. Non è necessario presentare la domanda di pensionamento per il prossimo anno scolastico

Le tipologie di persone interessate dal ricorso sono le seguenti:

A - 31.8.2012
1) Nati/e tra l’1.1.1952 e il 31.8.1952 che alla data del 31.8.2012 maturano almeno 36 anni di servizio
2) Nati/e nel 1951 (o uomini nati in anni precedenti) che maturano 35 anni di servizio entro il 31.8.2012;
3) Persone che maturano 40 anni di servizio entro il 31.8.2012;

B - 31.12.2012
1) Nati/e tra l’1.9.1952 e il 31.12.1952 che alla data del 31.12.2012 maturano almeno 36 anni di servizio;
2) Nati/e nel 1951 (o uomini nati in anni precedenti) che maturano 35 anni di servizio entro il 31.12.2012;
3) Persone che maturano 40 anni di servizio entro il 31.12.2012;

Il termine di scadenza inderogabile (legato alle scadenze di legge per l’impugnativa) è fissato per il giorno Giovedì 12 aprile 2012.

PENSIONI.
SCADENZA DOMANDE 30 MARZO

DOMANDE DI PENSIONE. Scadenza 30 marzo
Per informazioni e domande on line rivolgersi alle sedi Uil Scuola e Ital Uil

Modalità operative
1^ Fase
Istanze on line tramite POLIS.
-   Dimissioni volontarie dal servizio;
-   Trattenimento in servizio oltre i limiti di età;
-   Richiesta di trasformazione del contratto di lavoro da full-time a part -time, con contestuale diritto a pensione.
E’ sempre possibile, tramite POLIS, revocare nei termini le domande di cui sopra.
Si ricorda, inoltre, che nelle istanze on line si dà la possibilità di permanenza in servizio qualora l’Amministrazione accerti la mancanza di requisiti per l’accesso al trattamento pensionistico.

2^ Fase
Invio telematico delle dimissioni.  Si suggerisce di ricorrere  al Patronato Ital – Uil.  Il riferimento ai patronati è previsto dal decreto stesso.

Si fa presente, infine, che per il 2012 è stato reiterato il comma 11 dell’art. 72 del D.L. 122/2008, cosiddetta Legge  “Brunetta” , che prevede la possibilità di   collocamento in pensione “coatto” per tutti coloro che raggiungono l’età di 65 anni o la contribuzione di 40 anni entro il 2011. Il relativo preavviso deve essere inviato entro il 29 di febbraio 2012.

Coloro che raggiungono l’età anagrafica di 65 anni entro il 31.08.2012 e che posseggono la massima anzianità contributiva o la quota prevista per la pensione al 31.12.2011, salvo i casi di trattenimento in servizio, saranno collocati a riposo dal 1° settembre 2012.  Non   risulta che tale  procedura venisse   applicata  fino allo scorso anno  ai dirigenti scolastici, mentre da quest’anno ci risulta che sia stata applicata anche a loro.

CIRCOLARE SULLE PENSIONI. INFORMATIVA

Il termine per la presentazione delle domande dovrebbe essere il 28 febbraio

In data 12 gennaio 2012 si è tenuto un incontro tra MIUR e Organizzazioni sindacali sui contenuti della circolare sulle pensioni.  Nel corso della riunione è stata illustrata una bozza di articolato che fornisce indicazioni operative per l’attuazione delle nuove norme per le cessazioni dal servizio dal 1 settembre 2012.
L’amministrazione ha recepito, nel testo, alcune indicazioni della Uil Scuola che ha chiesto la massima chiarezza su tutti gli aspetti previsti dalla legge ed in particolare su quelli che risultano in contraddizione con altre norme ancora vigenti.
E’ stato tra l’altro chiarito che la data di cessazione del 1 settembre vale anche per coloro che maturano i requisiti entro il 31 dicembre successivo
Il MIUR, sulla uscita obbligatoria su iniziativa dell’amministrazione, non è ancora in grado di fornire indicazioni puntuali in quanto sono  in corso le interlocuzione tra lo stesso MIUR, il MEF e l’INPS-INPDAP.
La data di  scadenza delle domande dovrebbe essere quella del 28 febbraio p.v, le relative funzioni del sistema saranno aperte quindici giorni prima.
Per coloro che hanno maturato i requisiti l’INPS-INPDAP ha predisposto un modulo per la certificazione dei requisiti. Gli interessati possono rivolgersi agli uffici della Segreteria Provinciale della UIL Scuola per la compilazione dello stesso, fissando un appuntamento al 331.8778174.

PENSIONI. Presentazione domande dal 12/1 al 11/02/2011

Con il D.M. n 99 del 28 dicembre 2010 [scaricala] e la circolare n. 100 del 29/12/2010 [scaricala] vengono fissati i termini per la Cessazioni dal servizio, il Trattamento di quiescenza e le Indicazioni operative per la cessazione dal servizio a decorrere dal 1/9/2011.

Per il 2011, in virtù di quanto disposto dall’art. 1, comma 6, lettera c), della legge n. 243/2004, come novellato dalla legge n. 247/2007, per il personale della scuola i requisiti necessari per l’accesso al trattamento di pensione di anzianità sono 60 anni di età e 36 di contribuzione o 61 anni di età e 35 di contribuzione, ancorché maturati entro il 31 dicembre. Fermo restando il raggiungimento della quota 96, i requisiti minimi che inderogabilmente devono essere posseduti a tale data, senza alcuna forma di arrotondamento, sono di 60 anni di età e 35 di contribuzione.
L’ulteriore anno necessario per raggiungere la “quota 96” può essere anche ottenuto con frazioni diverse di età e contribuzione (es. 60 anni e 4 mesi di età, 35 anni e 8 mesi di contribuzione).
Con la circolare n. 100/2010 vengono fornite le indicazioni operative per l’attuazione del D.M. 99/2010, recante disposizioni per le cessazioni dal servizio dal 1° settembre 2011.

Le domande di cessazione dal servizio e le revoche delle stesse devono essere presentate con le seguenti modalità:

  • Il personale docente, educativo ed ATA di ruolo utilizza, dal 12 gennaio all’11 febbraio 2011, la procedura POLIS “istanze on line”, relativa alle domande di cessazione, disponibile nel sito internet del Ministero www.istruzione.it.  Eventuali domande già presentate in forma cartacea devono essere riprodotte con la suddetta modalità;
  • Il personale non di ruolo, ivi compresi gli incaricati di religione e tutto il personale in carico alle scuole della province di Trento e Bolzano ed a quelle di Aosta, presenta le domande in formato cartaceo direttamente alla sede scolastica di servizio/titolarità, che provvederà ad inoltrarle ai competenti Uffici territoriali.

Le domande di trattenimento in servizio continuano ad essere presentate in forma cartacea.

Incontro-consulenza individuale con PIERO BOTTALE della Segreteria Nazionale UIL Scuola

La UIL SCUOLA provinciale di Grosseto ha organizzato un INCONTRO-CONSULENZA INDIVIDUALE per TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA che si svolgerà presso l’Aula Magna dell Suola Media Statale “Vico-Alighieri”, via Uranio 38, Grosseto con

PIERO BOTTALE SEGRETARIO NAZIONALE UIL SCUOLA
MERCOLEDI’ 22 ottobre 2008 dalle ORE 15,00 Alle ORE 18,00

PIERO BOTTALE affronterà i seguenti temi:

  • Come cambia la primaria e l’infazia dal 1-9-2009
  • Pensioni : NOVITA’ PARLAMENTARI
  • Fondo Espero: A CHI CONVIENE ADERIRE
  • Contratto: RINNOVO DEL CCNL

Scarica la locandina dell’Assemblea

Pensioni

La legge 24 dicembre 2007, n. 247 contenente le norme di attuazione del Protocollo del 23 luglio 2007 in materia previdenziale ha modificato, con effetto dal 1° gennaio 2008, i requisiti di età anagrafica e di anzianità contributiva richiesti per l’accesso al trattamento pensionistico anticipato di anzianità.

Proponiamo ai nostri iscrittiuna scheda di lettura [scarica] predisposta dalla Segreteria Nazionale della Uil

Domande di pensione 2008

Anche per l’anno 2008 il termine ultimo per la presentazione delle domande di cessazione dal servizio dal 1° settembre 2008 è stato fissato al 10 gennaio 2008.

Potranno essere presentate entro il suddetto termine tutte le seguenti domande:

  • cessazione dal servizio per accedere al trattamento pensionistico;
  • trattenimento in servizio oltre il limite di età;
  • trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale con contestuale attribuzione del trattamento di pensione;
  • revoca delle suddette domande, se già presentate in data antecedente.